L'arte moderna

Home

Contatti
Disclime
r


Arte astratta
De Chirico
Munch

 

 

 

 

Link Utili :
Museo Nazionale di Napoli
Museo Egizio di Torino
Musei di Firenze

L'arte moderna riflette lo sconvolgimento della societÓ e del sistema di vita dovuto alla scoperta delle nuove fonti di energia e al rapido progresso tecnico.
Ricerca le novitÓ e l'intensitÓ delle emozioni, la velocitÓ diventa il simbolo della vita moderna.
Dopo gli impressionismo gli artisti agirono in contrapposizione alla societÓ e alla ricerca, che per molti di lori si concretizzo nella fuga dalla realtÓ nel tentativo di trovare nuovi valori umani e spirituali.
Altri artisti come i Decadenti, l'antiborghesia venne vissuta nostalgicamente, e li port˛ ad esprimere un mondo volto alla malattia e alla morte.

Il rifiuto della realtÓ si fecero pi¨ aggressivi con i Fauves (letteralmente belve) che si proposero di esprimere selvaggiamente le loro emozioni utilizzando colori intensi e puri.
Il movimento francese degli Espressionisti cercarono di estrarre dalla realtÓ la sua pi¨ intima immagine, questi non contemplano la realta, ma vi si immergono, la vivono, rimproverano all'uomo dell'etÓ borghese di aver ascoltato il mondo senza intervenire. Lespressionismo trov˛ la sua massima espressione in Germania in due gruppi denominati Il Ponte e il Cavaliere azzurro.

L'uno, Il Ponte cerca di " attirare a se tutti gli elementi rivoluzionari e il fermento".
L'altro, il gruppo del Cavaliere Azzurro, cerca di cogliere l'elemento spirituale che sente vivere nella realtÓ.
La prima guerra mondiale porta ad un espressionismo realistico, tanto che un altro grido di protesta contro la guerra e la societÓ che ne Ŕ responsabile prese forma dal movimento del Dada, che abbandona l'ordine logico delle cose e si affida al caso giungendo all'assurdo.

Dall'ereditÓ Dadaista, si scatena una rivolta di pensiero pi¨ che artistica con il Surrealismo, il quale esprime un appello alla libertÓ totale dello spirito.
Ma la rivoluzione maggiore dell'arte moderna si ha con il Cubismo, un movimento francese immediatamente successivo e opposto al Fauvisme come a tutte le forme di espressionismo.